www.pompieremovies.com

Archivio dell'autore

PROMETHEUS

Un film di Ridley Scott.

Con Noomi Rapace, Michael Fassbender, Guy Pearce, Idris Elba, Logan Marshall-Green.

Titolo originale Prometheus. Fantascienza, durata 124 min. – USA, Gran Bretagna 2012. – 20th Century Fox. Uscita: venerdì 14 settembre 2012. VM 14.

VOTO: 4,5

Quando un gigantone dalla testa lucente muore, va un po’ dove vuole: cielo, paradiso, o pianeta sconosciuto che sia, magari lontano anni luce dalla Terra e nascosto in una montagna-sarcofago in attesa che qualcuno vada a cercarlo. Allorché due scienziati che cercano a tutti i costi le origini dell’uomo, con Noomi Rapace/Elizabeth Shaw che ricopre un ruolo prossimo alla Maculata Concezione, trovano alcuni reperti archeologici appartenenti a civiltà molto antiche e diverse fra loro le quali hanno tutte lasciato uno stesso graffito, comincia l’avventura.

Sull’astronave che li porta verso quello che credono essere l’esatto spazio profondo, David (Michael (altro…)

Annunci

MONSIEUR LAZHAR

Un film di Philippe Falardeau.

Con Fellag, Sophie Nélisse, Danielle Proulx, Jules Philip, Émilien Néron.

Titolo originale Bachir Lazhar. Drammatico, durata 94 min. – Canada 2011. – Officine Ubu. Uscita: venerdì 31 agosto 2012.

VOTO: 8

Esterno giorno. Cortile innevato di una scuola di Montréal. Simon (Émilien Néron) va a prendere la scorta quotidiana di latte per portarla in classe. Il giovedì è il suo turno. Si reca di corsa alla dispensa, ne mette un po’ in una cassetta di plastica, e si dirige verso la porta dell’aula che stranamente è chiusa a chiave. Il dodicenne sbircia dalla fessura in vetro, indietreggia spaventato, poi corre a perdifiato a cercare aiuto mentre il suono della campanella annuncia l’ora di inizio delle lezioni. Purtroppo Martine, la professoressa di Simon, non potrà insegnare mai più: il suo corpo penzola dal soffitto della classe. La donna si è suicidata stringendosi un cappio intorno al collo. (altro…)


L’INCREDIBILE HULK (2008)

[The Incredible Hulk, USA 2008, Fantastico, durata 114′]  

Regia di Louis Leterrier.
Con Edward Norton, Liv Tyler, Tim Roth, William Hurt, Tim Blake Nelson.

VOTO: 4,5

A un imprenditore brasiliano servirebbe una fabbrica nuova. Quella dedita all’imbottigliamento di bevande a base di guaranà è fatiscente e sporca. In soccorso, salvando l’industriale dalla critica situazione economica, arriva lui. Grosso, verde e fortissimo. No, non è il Dollaro Americano. Si tratta di Hulk (Edward Norton) che, puntuale come un metronomo, in quattro e quattr’otto sfascia i vecchi vetri delle finestre, svuota i contenitori ripulendoli con una strofinata di raggi gamma e provvede al ricambio dei carrelli elevatori.

Siamo dalle parti delle “cinefavelas” carioca, in particolare quella di Rocinha, forse la più colorata tra tutte quelle brasiliane. Dell’ambientazione ne approfitta il direttore della fotografia, Peter Menzies jr., un vero portavoce abusivo: si esalta con ipersaturazioni che rievocano certe estetiche usate poi in “The Millionaire”. Celebra l’uso del blu, loda l’arancio, decanta il giallo e onora il rosso. La brutta favela diventa

(altro…)


INDIAN – La grande sfida

Genere: Avventura. Titolo originale: The World’s Fastest Indian. Anno: 2005.Durata: 127′.


Regia: Roger Donaldson.
Cast: Anthony Hopkins, Diane Ladd, Iain Rea, Tessa Mitchell, Aaron Murphy, Tim Shadbolt, Annie Whittle, Greg Johnson, Antony Starr, Chris Williamson.

VOTO: 6

Burt Munro (Anthony Hopkins) è un anziano neozelandese un po’ eccentrico. Vive a Invercargill (da scrivere con una sola “elle” se non si ha abbastanza inchiostro), città vera che racconta di una storia vera avente inizio da uno dei punti più a sud del mondo. Oltre a conservare gelosamente una serie invidiabile di pistoni, da lui direttamente prodotti e lavorati, Burt si ingegna per costruire qualcosa di importante intorno a una moto che tiene gelosamente custodita.

Mentre è tutto preso nelle sue frenetiche e incessanti attività di ricomposizione, Burt prepara il thè con l’acqua dove mette a raffreddare i pezzi meccanici, fa pipì sulla pianta di limone causa prostata indebolita, si (altro…)


LA FAIDA

Un film di Joshua Marston.

Con Tristan Halilaj, Refet Abazi, Çun Lajçi, Ilire Vinca Çelaj, Zana Hasaj.

Titolo originale The Forgiveness of Blood. Drammatico, durata 109 min. – USA, Albania, Italia, Danimarca 2011. – Fandango. Uscita: venerdì 31 agosto 2012.

VOTO: 7

Un cavallo da traino rimorchia Mark (Refet Abazi) e suo figlio Nik (Tristan Halilaj, nel film non ancora diciottenne). Percorrendo quotidianamente il sentiero che fende un terreno particolare, l’animale conduce i padroni fino al punto in cui i due sono costretti a scendere dal calesse per rimuovere dal confine alcune pietre messe lì da Sokol, l’attuale proprietario immobiliare. Il percorso è una scorciatoia utile a non far stancare troppo l’equino, ma Sokol non è dello stesso parere e, durante una sosta al bar del paese, stuzzica Mark rivendicando esosamente i diritti di pertinenza. Quello che all’apparenza nasce come un attrito facilmente conciliabile, precipita nel dramma quando Sokol viene verosimilmente ucciso da Mark e si (altro…)


WOMB

Un film di Benedek Fliegauf.

Con Eva Green, Matt Smith, Lesley Manville, Peter Wight, István Lénárt.

Drammatico/Romantico/Fantastico, durata 109 min. – Germania, Ungheria, Francia 2010. – Bolero. Uscita: venerdì 31 agosto 2012.

VOTO: 4

Rebecca (Eva Green) e Tommy (Matt Smith) sono due dodicenni molto intimi: amici che condividono il fugace gesto di un frutto mangiato sotto il temporale, i giochi sul bagnasciuga, la spartizione del letto a casa del ragazzo. Lei vive col nonno e, alle novelle della sera, preferisce fantasticare da sola mentre si accarezza il grembo (il “womb” del titolo), come fosse già consapevole di un senso della maternità tutto speciale. Poi il destino incombe: Rebecca sta per partire per Tokyo, dove c’è la madre ad attenderla, e quindi dovrà dire addio al suo amore infantile…

Dramma acquitrinoso diretto dall’ungherese Benedek Fliegauf, il film sfiora in modo personale ed (altro…)


BEAR CITY

Un film di Douglas Langway.

Con Joe Conti, Gerald McCullouch, Stephen Guarino, Brian Keane, Alex Di Dio.

Commedia, durata 100 min. – USA 2010.

VOTO: 6,5

Per “Orsi”, nel gergo ricorrente della comunità omosessuale, si intendono quegli omoni di stazza molto accentuata solitamente pelosi e dall’aspetto mascolino. In “Bear City” scopriamo che New York è una metropoli piena di Orsi: li puoi trovare al Central Park mentre usano il loro portatile e si scambiano effusioni, al lavoro in un cantiere edile, al telefono mentre discutono incravattati di affari finanziari o a passeggio insieme ai loro animali preferiti.

Tyler Hall (Joe Conti), un cacciatore in erba (per “chaser” si intende una persona non necessariamente classificabile come “orso”, tuttavia attratto da uomini corpulenti e barbuti), si scopre a fantasticare su uomini modello Babbo Natale e simili. Li vede ovunque, anche all’audizione a cui partecipa per cercare di tirar su (altro…)