www.pompieremovies.com

HARRY POTTER E I DONI DELLA MORTE – Parte I


Un film di David Yates.

Con Daniel Radcliffe, Emma Watson, Rupert Grint, Helena Bonham Carter, Bonnie Wright.

Titolo originale Harry Potter and the Deathly Hallows: Part I. Fantastico, Ratings: Kids+13, durata 146 min. – USA, Gran Bretagna 2010. – Warner Bros Italia. Uscita: venerdì 19 novembre 2010.





VOTO: 8,5


L’ultimo capitolo della saga del maghetto più famoso del mondo ha inizio con la preparazione e la partenza dei protagonisti per la battaglia finale con il “Signore Oscuro”. Una lotta che potrebbe essere fatale per chiunque: ciò è dimostrato in una delle scene più intense e commoventi di tutto il film, in cui traspare appieno la profonda umanità di Hermione, che preferisce sparire dai ricordi dei propri genitori piuttosto che rischiare di farli soffrire.
Tale sensibilità si ritrova ne “I Doni della Morte”, che pare in qualche modo girare intorno alla figura della signorina Granger la quale, oltre ad essere completa, matura e assolutamente affascinante, fa anche da collante nell’amicizia tra gli inseparabili Harry e Ron.

In contrapposizione, in maniera altrettanto umana, spicca un personaggio protagonista di una clamorosa involuzione: Lucius Malfoy.
Il mago malvagio, una volta fiero ed altezzoso, lascia spazio ad un uomo codardo, decadente, sconfitto e succube della propria incapacità nel servire Voldemort (un eccezionale Ralph Fiennes, ormai pienamente a suo agio nelle vesti dell’inquietante Voi-sapete-chi), che rischia di trascinare con sé anche il figlio, altrettanto inetto e assolutamente non in grado di portare a termine i compiti che gli vengono assegnati, segnando così il declino della famiglia.

Il film, al contrario dei precedenti, non ha una location fissa ma si snoda (con il passare dei mesi, anche se lo spettatore francamente nemmeno se ne rende quasi conto, ed è questa forse l’unica pecca) in un continuo vagare tra inseguimenti mozzafiato, boschi, borghi e luoghi familiari ai tre protagonisti (stupendi gli scorci tra montagne e foreste) i quali, mano a mano che proseguono nel viaggio, rinsaldano il loro rapporto di amicizia, non senza discussioni e gelosie proprie della piena adolescenza.
Le atmosfere sono quelle a cui siamo abituati ormai da qualche  episodio: il buio, la nebbia e un continuo senso di tensione ci accompagnano per tutto il film, dando l’idea dell’avvicinarsi all’imminente scontro col Signore Oscuro.
Stupendo e suggestivo è anche il cartone animato (una vera e propria storia nella storia),  con cui viene spiegata l’origine dei “Doni della Morte”.

Grazie all’espediente della divisione in due parti, la pellicola si sviluppa in maniera più completa senza quei fastidiosi tagli (rispetto ai romanzi) che rendevano impossibile la comprensione di qualche passaggio a chi i libri non li ha letti (come me), senza dare quella strana sensazione di sospeso e incompiuto.

In assoluto questo è il film più appassionante della saga, non ha pause e trascina, senza annoiare, lo spettatore nel viaggio di Harry, Ron ed Hermione.

Assolutamente da vedere e rivedere.

Cit: “Non volevo uccidere, volevo solo mutilare o ferire gravemente!

Annunci

Una Risposta

  1. Concordo in pieno! consigliatisssSSSsssimo (è serpentese…)

    1 dicembre 2010 alle 16:30

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...