www.pompieremovies.com

IL DIAVOLO VESTE PRADA


Un film di David Frankel.

Con Meryl Streep, Anne Hathaway, Stanley Tucci, Simon Baker, Emily Blunt.

Titolo originale The Devil Wears Prada. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 109 min. – USA 2006. Uscita: venerdì 13 ottobre 2006.






VOTO: 8


Il luogo di lavoro può diventare un avamposto dove si lotta per la sopravvivenza, non si mangiano cipolle (ci si sfama ben poco, a dire il vero) e ci si bazzica esclusivamente per puntare in alto, partendo dall’alto (solo una, tra le pretendenti a “Runway”, sembra condurre un’esistenza umile o indigente). In bilico tra il piantonamento della scrivania e le corse per i caffè, le bistecche e i capricci della caporedattrice, le giovani tirapiedi dei maggiori colossi industriali della moda sembrano pronte a fare magie miracolose, meglio di Harry Potter.

All’arrivo di Miranda Priestly, a inizio film (una tra le sequenze più divertenti), si vedono scene da panico: corse a riempire bicchieri d’acqua sulla scrivania, disposizione maniacale delle riviste e dei quotidiani, gli impiegati impazziti nel cercare di mettere in ordine gli uffici in un batter d’occhio, cambi volanti di scarpe, ritocchi al lucidalabbra, perfetti sconosciuti che si scansano al passaggio del “diavolo” che veste Prada.

La carogna non è così brutta per come si vuol dipingere, e non poteva non far nascere un’intesa quasi intima con l’altra donna protagonista, dal momento che la giovane neolaureata Emily, cioè Andrea, viene a conoscenza di qualche dettaglio della sua vita privata (il suo nascosto lato umano) e inizia a vestirsi à la mode, come certe riviste impongono, vendendo parte della sua anima.

Stanley Tucci ha il volto adeguato per il ruolo dell’estroso stilista Nigel che risulta narrativamente vitale al film: si muove a scatti e ha una mimica impagabile, esaltando una volta di più tutte le sue doti di caratterista. Meryl Streep, la dirigente più arrogante e ostinata dell’universo, è semplicemente divina nel suo ruolo comico, e aggiunge un altro personaggio indimenticabile alla sua galleria di soggetti “leggeri”. Il suo piccolo cenno della mano, accompagnato da un chiaro “è tutto”, è uno straordinario commiato per i subalterni. Anne Hathaway è di una bellezza maestosa e ha movenze graziose, sia che indossi trasandati maglioncini cerulei e abiti rigorosamente non griffati che si protenda con stivali firmati Chanel o con favolosi abiti da sera.

Il montaggio, aiutato dalla colonna sonora à la page di Madonna, Jamiroquai & C.,  sostiene il ritmo della sceneggiatura e rende la pellicola un piacevole e cadenzato scorcio sul mistificatorio mondo delle futilità moderne. Pregevolmente glamour, nelle mani navigate di David Frankel, il “Diavolo” diventa una sagace commedia sulla frivolezza delle realtà fashion e, allo stesso tempo, un fenomeno di costume. Fuori luogo il frammento sulla morale negli ultimi minuti del film: era proprio necessario virare sul coup de théâtre per ribadire i crimini e i misfatti di un’arrivista?

Annunci

6 Risposte

  1. Totalmente d’accordo, soprattutto per quanto riguarda il personaggio di “Nigel”, troppo divertente!

    In assoluto una delle mie commedie preferite 🙂

    14 luglio 2010 alle 16:22

    • Tucci è uno degli attori più bravi in circolazione.
      Poi, spendere altre parole su Meryl, sembra quasi superfluo 🙂

      14 luglio 2010 alle 16:52

      • Non l’ho nominata… fa luce da tant’è brava 😀

        14 luglio 2010 alle 17:09

  2. Aiutame a dillo!

    22 luglio 2010 alle 15:17

  3. Mario56

    S.Tucci è un grande caratterista ( vedi nomination “rubata” per Amabili resti) l’ho scoperto nel film indipendente L’amante in città (1996) di G.Mottola e pure li’ se non ricordo male interpretava il ruolo di gay, parlando del film nulla da eccepire schioppettante e vertiginoso con una Strep troppo brava da apparire “falsa” .

    2 agosto 2010 alle 08:54

    • Ma secondo te le labbra della Streep sono rifatte o è lei che le ha “impostate” così per l’interpretazione? (Evviva il gossip!)

      2 agosto 2010 alle 10:27

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...