www.pompieremovies.com

NON E’ PECCATO – La quinceañera


Un film di Richard Glatzer, Wash Westmoreland.

Con Emily Rios, Jesse Garcia, Chalo González, David W. Ross.

Titolo originale Quinceañera. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 90 min. – USA 2006. Uscita: venerdì 1 settembre 2006.






VOTO: 6,5


Istantanea sulla comunità messicana che vive a Echo Park, Los Angeles, Non è peccato – La quinceañera” descrive in maniera del tutto vivace e compatta l’umanità chicana che respinge il formarsi di una cagionevole (all’apparenza) costola familiare di “esiliati”. Il gruppo così arrangiato è composto dalla giovane Magdalena, fuggita di casa perché rimasta incinta pur tuttavia senza aver avuto rapporti sessuali completi (!) e rifiutata dal padre, il bel Carlos, giovanotto da “car wash” con le sue pulsioni omosessuali, e il vecchio Tomas, parente lontano dei due giovani, in realtà più vicino alle loro problematiche di quanto si pensi.

Vincitore del premio come Miglior Film e premio del Pubblico al Sundance del 2006, la pellicola non ha la maestosità dell’incedere della marcia trionfale dall’Aida di Verdi (colonna sonora delle feste per il compimento dei 15 anni delle fanciulle messicane). Sotto la superficie di ostentata spontaneità manifesta spesso un’inclinazione di fondo confortante e moderata, propensa al fatale risanamento di scismi illusori.

Il film ha un che di spirituale negli ammennicoli messi su dal vecchio prozio ottuagenario Tomas ed evocanti la protezione degli angeli. L’anziano parente ama incondizionatamente il prossimo, senza distinzioni di razze, religioni o inclinazioni sessuali. La sua figura attraversa la storia in modo dolce, richiama una saggezza antica che non esiste più, grazie a un modo garbato e fluente nell’affrontare una vita sempre più frenetica e materialista.

La direzione fatta prendere al film da Richard Glatzer e Wash Westmoreland è rivolta verso una sfumatura leggera e coinvolgente che avrebbe avuto la sua compiutezza in un maggiore coraggio nel gestire i sottotemi legati allo sfruttamento edilizio, all’intolleranza razziale e alla religione. Carlos per esempio, cugino di “Santa” Magdalena, non ha una precisa identità sessuale. Pertanto il suo approccio nei confronti della coppia dei vicini è abbastanza ambiguo nel suo evolversi. Una volta di più la gayetudine viene vissuta in modo represso e complicato, e la punizione, per chi cerca di manifestarla in qualche modo, è dietro l’angolo…

Annunci

2 Risposte

  1. iltromba

    chi e’ il protagonista cosi’ trombabile?

    20 giugno 2010 alle 18:05

    • E’ quello che vedi nella foto. Si chiama Jesse Garcia.

      20 giugno 2010 alle 19:22

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...