www.pompieremovies.com

NEMICO PUBBLICO (2009)


Nemico pubblico (2009)Un film di Michael Mann.

Con Johnny Depp, Christian Bale, Marion Cotillard, Billy Crudup, Stephen Dorff.

Titolo originale Public Enemies. Drammatico, durata 143 min. – USA 2009. – Universal Pictures. Uscita: venerdì 6 novembre 2009.






VOTO: 5


Depp incarna lo spirito di John Dillinger in modo monolitico: sguardo torvo o sornione, a seconda che si trovi in pericolo o si goda la bella vita. Dopo aver passato 10 lunghi anni in prigione ha voglia di un immediato riscatto, e probabilmente le corde usate da Depp non sono quelle giuste per farci capire appieno alcune sfumature emotive.

Molto meglio la recitazione sofferta, profonda e concisa di Christian Bale che vince il confronto alla grande. Così come Dante Spinotti che rende affascinanti tutti i personaggi, anche quelli sfacciatamente più similari a quelli veri, grazie alla sua balenante fotografia.

Saturo di dialoghi strafottenti (la corte alla bambola/pupa di turno Billie da parte di Dillinger è quasi parodistica) e pieno di imprecazioni a vuoto, il “Nemico pubblico” del 2009 si trascina stancamente per l’intera sua durata, come accade di solito nel cinema di Mann. Un regista disinvolto e fin troppo pignolo nella messa in scena che non esce mai da una rappresentazioneNemico pubblico, processo pubblico forte e virile, alla lunga stancante e barbosa. Che descriva figure moderne o storiche la differenza non si vede, basta che i protagonisti vestano abiti firmati.

La figura del gangster dipinta anche come gentiluomo, altruista, il Robin Hood affascinante che ruba, ma solo un po’, non è nuova in Mann (ma da un regista così abile nel muovere la macchina da presa mi aspetterei anche un cambiamento dei soggetti rappresentati, finiranno prima o poi questi “bravi ragazzi”). Gli anni successivi alla Grande Depressione sono dalla sua parte.

“Dilly” rapina per il gusto di farlo, senza aver piani o progetti per il futuro. E’ un “Re del mondo” che crede di poter andare dove gli pare, immortale passeggero di un Titanic che affonda. E’ così romantico da permettersi frasi languide persino durante i lenti (miele, miele, miele). Sfugge agli arresti e alle carceri svicolando meglio di Berlusconi e dei suoi avvocati.

Ogni epoca ha il coglione che si merita.

Annunci

3 Risposte

  1. Mario 56

    Invece d andare a messa , ho voluto vedere l’ultimo film di un regista che lavora<poco ma di solito lascia il segno. Non ho letto la tua prebenda ma ho notato un 5 che stona nel mio immaginario collettivo, purtroppo devo darti ragione, un film inutile con un J.Depp fuori ruolo ( ma ben vestito)troppo lungo ma sappiamo i tempi del ns beneamato che con Heat ci ha deliziato pur non eccellendo…ma Dillinger /Berlusconi mi attizza assai, negli anni 30 serviva un escamotage di distrazione in un opinione pubblica onerata da disoccupazione e mutui da pagare ( vedi banche che lui depredava) e oggi la demonizzazione di un'anomalia politica distrae il popolino a turbative ancora lontane da essere percepite….forse la tua era una boutade ma…c'è del marcio in Danimarca.

    24 dicembre 2009 alle 22:49

    • Sì, in effetti la mia era solo una divertita (divertente?) provocazione. Berlusconi non c’entra… ma c’entra.

      Finalmente qualcuno che ha l’ardire di scrivere quello che pensa, senza farsi distrarre dal richiamo di alcune sirene recensionistiche provenienti da alcuni forzati elitari. Bravo Mario 😉

      25 dicembre 2009 alle 01:48

  2. Mario 56

    Tra la noia di un film privo di sussulti una colonna sonorache ci sveglia dal torpore …con una Billie Holìday languida e dalla voce inequivocabile. Una perla in uno stagno melmoso…

    24 dicembre 2009 alle 23:03

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...