www.pompieremovies.com

G.I. JOE – La nascita dei Cobra


G.I. Joe - La nascita dei CobraUn film di Stephen Sommers.

Con Adewale Akinnuoye-Agbaje, Christopher Eccleston, Joseph Gordon-Levitt, Byung-hun Lee.


Titolo originale G.I. Joe: The Rise of Cobra. Azione, durata 107 min. – USA 2009. – Universal Pictures. Uscita: venerdì 11 settembre 2009.





VOTO: 4


Uscito l’11 settembre, “G.I. Joe, ecc. ecc.” non simboleggia certo il modo più ortodosso possibile per ricordare L’America, indaffarato com’è a rappresentare biechi trafficanti di armi, combattimenti senza tregua, sbriciolamenti vari di opere architettoniche e… di scatole.

Dopo aver portato distruzione ed esplosioni a casa loro (New York, Washington, San Francisco), evidentemente gli americani hanno avvertito un po’ di nostalgia per il vecchio continente. E, visto che probabilmente non hanno niente di meglio da fare, qualcuno gli avrà detto che a Parigi (che si trova in Francia, sempre meglio specificare con opportune sovraimpressioni per il volgo ignorante, non si sa mai che credano si trovi in Australia) esiste una cosa di ferro alta oltre 300 metri e che sarebbe stata una bella occasione per vederla cadere ridotta in mille pezzi. La popolazione mondiale ringrazia commossa. Sienna Miller "sgrilletta"

Una bella scorazzata tra i boulevard parigini non ce la toglie nessuno, con Arco di Trionfo, Notre Dame e la Senna a fare da sfondo. E pure il traffico della capitale non viene risparmiato, messo a soqquadro con almeno un centinaio di auto esplose e/o fracassate, e con palazzi e negozi ridotti in poltiglia (e meno male che a questo contribuiscono anche i supposti eroi dello squadrone G.I. Joe). Pensate un po’ alle “boulangeries” e ai “restaurants”… Ci si aspetta da un momento all’altro di vedere un fornaio rincorrere le macchine ultratecnologiche per prenderle a colpi di baguette! E la gendarmerie che arresta i nostri valorosi stendendoli con un pugno? Roba da chiodi. Allora chiamate l’Ispettore Clouseau che almeno acquistate in credibilità.

Questi disgraziati autori, abili resettatori di memorie, ci vogliono portar via pure i ricordi delle scene romantiche sui tetti di Parigi. Con queste sequenze ipervelocizzate e ultrafracassone di tenero ci resta ben poco, in effetti. E pensare che qualche ragazzino, non avvezzo a sviluppare senso critico di ciò che vede, le avrà trovate pure “ganze” e divertenti…

Visto come va a finire, temo che il gioco continuerà. Le testate (nucleari) del cazzo non finiranno qui… Qualcuno dovrebbe intervenire sulla corteccia cerebrale di questi esaltati.

Mi è venuta un’idea…  Alpha, Bravo, Charlie, Delta: in formazione d’attacco!

Annunci

Una Risposta

  1. Concordo a pieno con Pompiere, in particolare per la bassezza della presentazione del film nelle sale in una data davvero inconsueta.
    Non mi sembrava proprio il caso…

    17 settembre 2009 alle 20:16

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...