www.pompieremovies.com

HALLOWEEN – LA NOTTE DELLE STREGHE


Halloween - La notte delle stregheUn film di John Carpenter.

Con Donald Pleasence, Jamie Lee Curtis, Nancy Stephens, Charles Cyphers, Kyle Richards.


Titolo originale Halloween. Thriller, durata 93 min. – USA 1978.
VM 14






VOTO: 10


Quello che mi accingo a scrivere e’ innanzitutto un piccolo ringraziamento personale ad una persona che ha influenzato la mia vita e che e’ morta nell’indifferenza di tutti. Parlo di Debra Hill, una delle piu’ coraggiose produttrici e compagna di John Carpenter per anni. Tra i miei film preferiti ci sono “Distretto 13 – Le brigate della morte”, “La cosa”, “1997 – Fuga da New York”, e lei li ha prodotti tutti.

La prima volta che ho visto “Halloween” e’ stato all’Universale, un cinema di Firenze che, per la sua storia, meriterebbe una recensione a parte. “Halloween” e’ uno di quei film che piace a me: scritto velocemente, girato in 10 giorni  e con un budget di 300mila dollari che incassa 47 milioni. Questo e’ cinema per me. Svelto e di successo. E che, in un colpo, resta nella storia del cinema.

Eppure “Halloween” mantiene negli anni una sua purezza e innocenza, quasi come un bambino…. Non e’ mai e poi mai invecchiato, anzi. Nel tempo ha mantenuto il suo fascino. Se lo guardiamo bene e’ un film povero e indipendente, quasi come un figlio perduto e con niente riesce ad inquietare lo spettatore creando un’atmosfera che pochi film riescono a mantenere nel corso del tempo. Abbracciami, amore

E’ un film girato molto bene e la regia e’ lucida e squisitamente sadica. Infatti si e’ pensato per un po’ di tempo che il personaggio di Micheal Mayers fosse una sorta di messia venuto a purificare il mondo da personaggi sessualmente ambigui e promiscui. Alcuni fanno uso di alcool e droghe. Ma forse questa e’ solo una visione un po’ alla Scientology che piace molto ai figli dell’apocalisse. Noi invece ci teniamo a cuore questo film che altro non e’ che la materializzazione del male nel nostro quotidiano. Micheal altro non e’ che la naturalezza del male; un male puro, essenziale al progredire dell’umanita’. Per questo il film inquieta: perche’ non da’ una morale al male. Il male esiste, punto e basta. E come tale, noi comuni mortali, lo dobbiamo accettare, al massimo combattere, ma non lo sconfiggeremo mai.

Il film segna anche la consacrazione di una giovane Jamie Lee Curtis qui alla prima esperienza davanti alla macchina da presa, perfetta per il ruolo che Carpenter le affida.

Stupenda la colonna sonora entrata a pieno titolo nella storia delle musiche da film.

Annunci

5 Risposte

  1. Ciao! Jamie Lee Curtis, da giovane, ha iniziato la carriera facendo davvero molti horror, o almeno io l’ho vista in parecchi, di quel periodo.. Certo che lavorare, e specie iniziare con Carpenter, è un onore. Non sapevo che la sua compagna fosse morta, né che fosse la produttrice di almeno 2 dei film che ho più amato di questo regista: La cosa, e 1997-Fuga da New York, entrambi con l’attore che era ‘abbonato’ (adattissimo!) ai film di Carpenter, Kurt Russell!
    Mi spiace che la cosa sia passata sotto silenzio… non lo meritava, anzi.

    14 agosto 2009 alle 18:31

  2. pensa cara dea silenziosa che l’unico giornale che all’epoca pubblico’ la notizia della morte di debra fu solo il manifesto nessuno e dico nessuno ne parlo’
    comunque ciao per ora e se te la devo dire kurt russel era un gran pezzo di gnocco in tutti e due i film
    ciao e buona fine estate

    14 agosto 2009 alle 18:37

  3. leobear78

    Mi ricordo pure io che l’unico giornale a parlarne fu il Manifesto 😦 accoppiata vincente.Carpenter un genio.Capolavori anche DISTRETTO 13, ESSI VIVONO(il mio preferito!) e IL SIGNORE DEL MALE.Grande Tromba!
    Lodi, lodi, lodi al carpentiere 🙂

    15 agosto 2009 alle 17:22

  4. leobear78

    E come non ricordare la meravigliosa soggettiva iniziale di Michael Myers!Capostipite di un genere!

    15 agosto 2009 alle 17:26

    • Io me lo dovrò rivedere questo film.
      Non me lo ricordo per niente…

      15 agosto 2009 alle 18:22

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...