www.pompieremovies.com

IL CINEMA IN 3D


Il cinema in 3D

Il mondo del Cinema è alla ricerca di nuovi e redditizi traguardi. Non bastano più le già magnifiche tecniche di riproduzione dell’immagine digitale sugli schermi. I maggiori produttori cinematografici stanno seducendo da tempo il pubblico con il 3D: si fa ricorso alla stereoscopia, alla tridimensionalità e si ha così il miraggio della profondità visiva grazie allo speciale utilizzo di filtri ottici e di particolari occhialini. Gli oggetti e le persone sembrano letteralmente uscire dallo schermo e fluttuare nell’aria.

Tutto sembra pronto per accogliere questa sfida e il prossimo Festival di Cannes inaugurerà il suo cartellone proiettando oggi il film “Up”, l’ultima idea in fatto di animazione prodotta dalla Disney/Pixar. Una conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, dell’interesse e del rilievo che sta assumendo il cinema proiettato nel futuro verso “la terza dimensione”.

In verità l’artificio su cui si basa il 3D non sarebbe poi così nuovo; sappiamo tutti, infatti, che le prime pellicole che si avvalsero di questa tecnica nacquero negli anni ’50, anche in quel caso con l’intenzione di stupire e attirare un numero maggiore di spettatori. Erano soprattutto film di genere horror o fantascienza quali “Il mostro della laguna nera” o “La maschera di cera”.

La differenza (e il perfezionamento) rispetto a questi prototipi sta nel garantire un’immagine nitida, senza le fastidiose striature di colore rosse e blu prodighe di capogiri o stordimenti. Un fresco esempio di questa miglioria lo abbiamo avuto il mese scorso dalla visione di “Mostri contro Alieni” che ha premiato, per qualità e incassi, l’iniziativa degli Studios cinematografici.

Di conseguenza stanno per approdare in massa idee su film realizzati in 3D, anche da parte di autori di un certo richiamo: Robert Zemeckis “ritorna al futuro” proponendo sul mercato il suo nuovo film “Racconto di Natale”, James Cameron uscirà a dicembre con “Avatar” al quale ha lavorato per anni avvalendosi di tecnologie avveniristiche, Tim Burton darà la sua impronta ad “Alice nel Paese delle meraviglie”. E poi sono previsti “Shrek 4”, “Kung Fu Panda 2”, il nuovo “Toy Story”, “L’era glaciale 3”. Insomma si prefigurano all’orizzonte scorpacciate di film con indosso i nuovi occhialini magici. Grosso squalo vagabondo

Non è tutto oro quel che riluce, però. In tempi di crisi e di recessione economica, se è vero che le statistiche dicono che lo spettatore (soprattutto quello giovane e giovanissimo) gradisce queste innovazioni tecnologiche, altrettanto reale è l’enorme investimento che richiedono le pellicole girate in 3D. I costi di produzione lievitano di circa 20 milioni di euro a film, le sale che sono interessate a dotarsi di un sistema adatto alle proiezioni digitali in 3 dimensioni dovrebbero avere a disposizione un budget di circa 100.000 Euro; andate un po’ voi a convincere un esercente cinematografico del nostro Paese, il quale è costretto a controllare bene i prezzi della verdura al supermercato, a investire soldi in questa iniziativa… Un rimedio a questa difficoltà potrebbe essere quello di ottimizzare la sala cinematografica e farla diventare un polo multimediale dove offrire anche proiezioni di eventi sportivi o concerti. E chissà che di questa rivoluzione non possa giovarsene anche l’imprenditoria pornografica, la quale potrebbe risorgere dalla ceneri, o quella ottica che potrebbe ampliare la sua fornitura proponendo una nuova gamma di lenti.

Tra tutta questa ampia varietà di occhialini a disposizione mi sorge spontanea una domanda: ma io, che sono già dotato di fondi di bottiglia, cosa dovrò indossare e come? Dagli Stati Uniti forse una speranza anche per me: è in fase di sperimentazione una pellicola visionabile senza dover utilizzare lenti di nessuna specie… 😎

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...