www.pompieremovies.com

PRIME


 

PrimeCast: Uma Thurman, Meryl Streep, Bryan Greenberg, Jon Abrahams, Zak Orth, Annie Parisse, Aubrey Dollar, Jerry Adler, Doris Belack, Ato Essandoh.

Regia: Ben Younger.

Sceneggiatura: Ben Younger.

Durata: 01:45.


Data di uscita: Venerdì 10 Febbraio 2006.

Generi: Commedia, Romantico.

Distribuito da EAGLE PICTURES (2006).


VOTO: 7

 

 

 

 

Bella commedia che sembra reggersi su una storia romantica e sentimentale, un incontro tra una donna uscita da un divorzio e un giovane pittore, che con il suo amore rimette in gioco i sentimenti della donna. Una splendida e coraggiosa Uma Thurman che affronta con leggerezza il ruolo per lei inedito. Eccezionale anche un’intensa Meryl Streep nel ruolo della analista che si trova a raccogliere le confidenze della sua paziente e che prima entusiasta di questo rapporto si trova a ricredersi quando scopre che l’oggetto dell’ amore della Thurman è in realtà il figlio, che ha parecchi anni meno di lei e che, oltre tutto è di confessione religiosa diversa. La Thurman è felice

Il film scorre come una commedia leggera ma in realtà tocca temi ben più concreti ed importanti come il rispetto per il diverso, una dura critica al rapporto terapeutico, l’impotenza di una madre davanti alle decisioni di un figlio.

Un film comunque reso gradevole ed intenso dalla valida regia di Ben Younger che sa dirigere in maniera magistrale due prime donne d’eccezione. Valida la storia, profondi i contenuti, buona regia.

Un film da vedere senza dubbio.

 


 

Annunci

3 Risposte

  1. pompiere

    Tralasciando qualche moina di troppo, anche in questo film Meryl Streep non ci tradisce, rendendo godibile un film che altrimenti avrebbe potuto avere poca credibilità.
    La “Signora delle Attrici” non recita da sola, ovviamente, e anche una Thurman in libertà dagli “scontrosi” scenari Kill-Tarantiniani contribuisce a valorizzare la pellicola.
    A parte la storia e le dinamiche da commedia non proprio nuovissime, la vicenda avvince fino all’ultimo e si permette un finale non proprio così atteso e comunque, a modo suo, romantico.

    28 aprile 2009 alle 19:07

  2. Pitubino

    Bello bellissimo il film. complimenti alla recensione!!!

    29 aprile 2009 alle 17:59

  3. Mario56

    Mah! Non convince appieno una storia che poteva essere trasgressiva per certi versi e stuzzicante per altri e che invece finisce con un moralismo di fondo che stride con il resto del film, la Streep si stacca da tutti per bravitù ma pure per il ruolo triplice di analista e madre e futura suocera, così non sarà perchè niente dura ..nemmeno il cosiddetto amore, valli a capire sti americani….

    24 novembre 2009 alle 20:13

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...