www.pompieremovies.com

Articoli con tag “Percy Adlon

BAGDAD CAFE’

Bagdad CafèUn film di Percy Adlon.

Con Jack Palance, Marianne Sägebrecht, James Gammon.


Titolo originale Out of Rosenheim. Commedia, durata 112 min. – Germania 1987.






VOTO: 6,5


Jasmin, tedesca, dopo il litigio col marito, si ritrova abbandonata in un villaggio desertico alle soglie di Las Vegas. Prende una stanza in un motel ma si accorge di non essere vista di buon occhio a causa di qualche suo comportamento incomprensibile. Cosa nasconde questa donna misteriosa e dallo sguardo tenerissimo’?

“Bagdad Cafè” rappresenta il primo successo internazionale del tedesco Percy Adlon, dedido soprattutto ai documentari. Tutto è accattivante: ambientazione fuori dal mondo con fotografia caldissima, inquadrature sghembe, soprattutto nelle prime sequenze, e personaggi che ispirano tutti più o meno simpatia. Un incontro o un addio?

A cominciare dalla grassoccia tedesca Jasmin (Marianne Sägebrecht) che compare misteriosamente nel villaggio come una Mary Poppins portando ordine e risolvendo degli evitabili conflitti presenti nella piccola comunità. Anche Brenda, donna di colore che gestisce il motel in questo deserto vicino a Las Vegas, all’inizio così scettica e sbraitante, un autentico rovescio della medaglia dell’amabilità della prestigiatrice teutonica, finirà per smussare il suo carattere così acido facendosi coinvolgere da quel personaggio così bizzarro.

Jasmin porta un po’ di mistero nella comunità multirazziale ma conquista tutti con la sua buona dose di ironia e l’altruismo che la contraddistingue. Da mandare a memoria ovviamente la deliziosa sequenza in cui Jasmine fa il verso a Marlene Dietrich (ancora oggi un’icona per il cinema tedesco e non solo). Cinema “carino” insomma, per una volta il termine non è usato in senso dispregiativo.

Il film scorre via veloce, senza intoppi e la colonna sonora così realmente subliminale non fa che rendere ancor più piacevole la visione. Al di là dell’evidente elegia sull’imprevedibilità della vità, e la voglia di mescolare e far reagire etnie diverse a confronto, l’opera non ha particolari pretese autoriali. Insomma, cinema per tutti i gusti. Consigliato, estremamente godibile.

Attori sconosciuti (la Sägerbrecht diventerà volto noto solo dopo questo film), ma in un ruolo da spalla compare il grande Jack Palance.


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.